Tess Holliday finisce censurata, ma Facebook le chiede scusa (Foto)

Facebook ha dovuto fare marcia indietro e chiedere scusa, dopo aver bloccato la fotografia di una modella “taglia forte” in bikini, in una pubblicità australiana per promuovere l’immagine positiva del corpo, giudicandola contraria alle sue linee guida. L’immagine di Tess Holliday è stata scelta per incoraggiare le persone a partecipare all’evento “Femminismo e grasso”, organizzato da Cherchez La Femme, un gruppo australiano che organizza talk show su tematiche femministe. Jessamy Gleason, produttrice dello show, ha detto di essere rimasta senza parole quando Facebook ha respinto la sua richiesta di “spingere” il messaggio pubblicitario perché “raffigura un corpo in modo indesiderabile”.

Un’impiegata di Facebook le ha spiegato via e-mail che la foto poteva rimanere sulla home page dell’evento, ma non essere diffusa come pubblicità. “Al suo posto, consigliamo l’immagine di un’attività, come correre o andare in bicicletta”, ha aggiunto la dipendente, affermando poi che le linee guida di Facebook su salute e fitness vietano pubblicità che mettano in risalto il grasso in eccesso. Successivamente, Facebook ha chiesto scusa e affermato che la foto di Holliday rispetta le sue linee guida. “Il nostro team analizza milioni di immagini pubblicitarie ogni settimana e in alcuni casi proibiamo ingiustamente delle pubblicità” si legge in un comunicato. “Questa immagine non viola le nostre linee guida. Ci scusiamo per l’errore”.  Tess Holliday è una modella “plus size” molto famosa, è nata nello stato del Mississipi, Usa, ed ha trenta anni. (Foto Instagram)