La tentazione della Merkel: «Fare una politica più di destra». Poi ci ripensa

I sondaggi continuano ad essere negativi, il partito chiede una svolta, c’è il rischio dei consensi in caduta libera. E Angela Merkel  è tentata da un cambio di strategia: abbandonare la politica buonista del centrismo e prendere alcune decisioni “di destra”, anche per contrastare la crescita dell’Afd, il movimento anti-immigrati che sta guadagnando terreno. A rivelare le intenzioni della Cancelliera è il Bild, citando fonti interne al presidio della Cdu.

 La Merkel vuole riconquistare l’elettorato conservatore

Non sarebbe una vera e propria rivoluzione, ma una maggiore attenzione alle esigenze e alle opinioni dell’elettorato conservatore, che negli ultimi anni si è sentito trascurato dalla linea centrista della Merkel. Anche nei confronti del concorrente Afd, la Cancelliera avrebbe chiesto ai suoi dirigenti di cambiare strategia, evitando di attaccare direttamente i suoi elettori per evitare fenomeni di solidarietà. La notizia diventa subito oggetto di confronto e la Merkel corre ai ripari: «Non c’è alcun cambio di strategia», giura, facendo credere di averci ripensato, «ma abbiamo buoni argomenti per confrontarci con altre opinioni, anche quelle dell’Afd, senza bava alla bocca e senza pregiudizi».