Tenta di rubare una borsa da 2.700 euro in boutique: arrestata romena

Si era ben acconciata e abilmente mimetizzata tra gli acquirenti cercando di non destare il minimo sospetto, ma non è bastato: l’aspirante ladra è stata sorpresa all’interno della boutique Louis Vuitton di piazza San Lorenzo in Lucina a Roma, mentre provava a nascondere in una borsa appositamente schermata con fogli di alluminio, una griffatissima e costosissima borsetta da donna del valore di 2.700 euro.

Tenta di rubare una borsa da Louis Vuitton

Colta in flagranza di reato mentre provava ad occultare la borsetta appena adocchiata – approfittando della distrazione (e della mal riposta fiducia?) delle commesse alle prese con clienti abituali ed esigenti – a finire in manette con le mani nel sacco è stata una ragazza romena di 20 anni, ben vestita per l’occasione fraudolenta, e pronta al furto con detrezza ma evidentemente non altrettanto abile nel non insospettire la sorveglianza. L’impresa, del resto, non era facile, e per lei, giovane straniera senza fissa dimora e con precedenti all’attivo, non c’è stata via di fuga.

Colta in flagrante dalla sorveglianza, arrestata dai carabinieri

Arrestata dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina, la ragazza è stata trasferita in caserma, dove è stata trattenuta in attesa di essere sottoposta al rito direttissimo. A costringerla a desistere dai suoi intenti criminali e a restituire la refurtiva sono stati gli addetti alla sicurezza della maison francese che, avendo notato i movimenti sospetti della giovane, hanno provveduto a bloccarla all’uscita e a chiamare i vicini carabinieri uan delle cui principlai satzioni risiede proprio nella stessa piazza della boutique. I militari, tempestivamente intervenuti, hanno recuperato la refurtiva “blasonata” e sequestrato la più “artigianale” borsa schermata.