Stalking, arrestato un albanese in Toscana: era l’incubo di una barista

FacebookPrintCondividi

Un altro caso di stalking. Invaghitosi della barista 24enne di un bar di Incisa Valdarno, in provincia di Firenze, per sette mesi tutte le mattine si è presentato nel negozio restandoci fino all’ora di chiusura, senza mai toglierle gli occhi di dosso e dicendole che era innamorato di lei e che loro due erano destinati a stare insieme. L’uomo, un 52enne albanese, disoccupato, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di stalking. La stessa per la quale era stato arrestato nel 2014, dopo aver messo in atto gli stessi comportamenti persecutori verso la dipendente di una sala scommesse.

Stalking, un albanese perseguita una giovane barista

La giovane barista, temendo che l’uomo passasse alle vie di fatto, nell’ultimo periodo evitava di lavorare da sola nel bar. Tempo fa il 52enne era stato invitato a uscire dal locale, ma il problema non era stato risolto. L’uomo infatti aveva iniziato a stazionare davanti alla vetrina del negozio, con gli occhi puntati verso il bancone. In alcuni casi la giovane, esasperata dal suo comportamento, è stata costretta a nascondersi sotto il banco o dietro la macchina del caffè nella speranza di scoraggiarlo e farlo desistere.