Sequestrati due chili di “shaboo” a Roma: avrebbero fruttato un milione

FacebookPrintCondividi

Sequestro dei carabinieri di oltre due chili di droga shaboo a Roma che, immessi sul mercato, avrebbero fruttato oltre un milione di euro. A mettere a segno il sequestro record, considerato dagli inquirenti il più grande d’Italia e tra i più importanti in Europa, i militari del Nucleo Operativo della compagnia Trionfale che hanno arrestato due cittadini filippini, fratello e sorella di 41 e 43 anni.

Droga, sequestrati due chili di “Shaboo” a Roma

A bordo della loro auto stavano percorrendo una strada contromano quando sono stati notati da una pattuglia di carabinieri che li ha fermati per multarli. I due sono subito apparsi molto nervosi e i militari hanno voluto approfondire. Nella loro abitazione è stato trovato il grosso quantitativo di droga in parte nascosto in dei barattoli di latta. A quanto reso noto, il prezzo di un grammo di shaboo varia tra 350 e 450 euro. È una droga proveniente dalle Filippine che ha un effetto devastante. Prima circolava solo tra i filippini e i cinesi: è una metanfetamina potentissima che veniva utilizzata per riuscire a lavorare duro, per più giorni.  Ora rischia di diventare la droga delle nuove generazioni: dà eccitazione e permette di resistere a fame e sonno. Ma ha terribili conseguenze che però non si avvertono subito.