Le “scarpe” di Clooney e Brad Pitt lasciano l’Italia: l’azienda diventa Usa

Le “scarpe” amate da George Clooney e Brad Pitt lasciano l’Italia. L’azienda calabrese del lusso calzaturiero “De Tommaso” diventa statunitense. Lo scrive il Quotidiano della Calabria. L’imprenditore Cosimo De Tommaso, discendente di una famiglia che vanta una tradizione vecchia oltre due secoli e che l’aveva rilanciata nel 2000, dopo lunghe trattative condotte anche con i cinesi, ha deciso di cedere il marchio dell scarpe di lusso a un gruppo Usa.

Il brand delle scarpe d’autore lascia l’Italia

La trattativa non è ancora totalmente definita «ma – spiega l’imprenditore – è ormai alle fasi finali». Se la testa del calzaturificio artigianale inserito da tempo nel gotha del lusso e con show-room sparsi nel mondo, si trasferirà negli States, la manifattura dovrebbe rimanere in Italia e più precisamente in Calabria. Il brand delle scarpe d’autore, cucite a mano come pezzi unici, ambite da uomini d’affari e star del mondo dello spettacolo George Clooney e Brad Pitt tra gli altri, si appresta a varcare l’oceano alla conquista di nuovi mercati.

L’eccellenza calabrese

Le calzature De Tommaso sono il frutto della costante ricerca tecnologica e, al contempo, della riscoperta dell’antico modo di fare le cose. L’azienda produce in quantità limitata, offrendo la più alta qualità del prodotto. La vera novità tecnologica è rappresentata da una particolare tecnica di scansione multidimensionale che consente la cattura della geometria del piede nella località dove risiede il cliente, la trasmissione in tempo reale delle informazioni alla sede della De Tommaso e l’avvio istantaneo del processo di produzione.