Roma, molesta tre donne fin dentro l’ospedale: arrestato un africano

È finito in manette un uomo di 20 anni che ieri mattina, prima nei parcheggi e poi all’interno di una struttura sanitaria, ha molestato tre donne che stavano andando al lavoro. Quando la Polizia di Stato, allertata dal numero unico del soccorso pubblico, è arrivata nei locali del presidio medico sito nel quartiere San Giovanni, l’uomo, originario del Mali, stava già cercando di fuggire, a stento trattenuto dagli uomini della vigilanza, ed alla vista degli uomini in divisa è andato oltremodo in escandescenze. I poliziotti, dopo averlo “messo in sicurezza”, hanno così potuto ricostruire l’accaduto. Il giovane, verso le 9,30, ha iniziato a pedinare ed infastidire la più giovane delle tre vittime seguendola fin dentro l’ospedale. La ragazza è riuscita a fuggire ed a rifugiarsi in un’aula; la stessa dove si era nascosta un’altra donna che, raggiunta sulle scale dallo stesso molestatore, era riuscita a liberarsi dal tentativo di essere bloccata colpendo l’aggressore con la borsa che aveva in mano. Perse le prime due vittime il predatore aveva riversato le sue attenzioni su un’altra donna incontrata per le scale; in questo caso il maliano è riuscito a palpeggiare il seno della donna che ha poi trovato rifugio in una delle stanze della struttura. Gli agenti dei commissariati San Giovanni ed Esquilino, dopo aver informato il pool antiviolenza della Procura, hanno tratto in arresto l’uomo per rispondere del reato di violenza sessuale e lo hanno accompagnato presso il carcere romano di Regina Coeli.