Renzi in ginocchio e la Merkel dice: quant’è bravo, apprezzo le sue riforme

Renzi s’inginocchia ad Angela Merkel e lei lo premia: «Quanto sei bravo». Basta leggere le dichiarazioni al termine dell’incontro bilaterale a Roma con la cancelliera tedesca per capire l’aria che tira.  «Il presidente della Bundesbank – ha detto il premier – non ha creato concitazione in Italia. La stagione delle dichiarazioni dall’esterno che creavano fibrillazioni in Italia è finita. Auguro buon lavoro al presidente della Bundesbank. Con Angela parliamo tra noi, spesso siamo d’accordo, a volte no ma è normale».

Renzi: grande convergenza con la Germania

E ancora:  «È dovere di tutti che la scommessa Ue sull’immigrazione funzioni, siamo impegnati perché l’accordo con la Turchia possa essere incoraggiato e implementato. C’è una forte convergenza tra Germania e Italia per un approccio carico di valori umani e dignità ma anche per offrire una proposta politica come Ue seria, credibile e di lungo periodo».

Merkel: apprezzo molto le riforme di Matteo

Più che parole, carezze sul cuore di Angela Merkel.  E lei ha subito ricambiato: «Apprezzo molto le riforme che il premier ha realizzato e sta portando avanti. Sono un contributo all’Europa». E poi: «Renzi ed io parliamo spesso di come meglio realizzare il patto di stabilità e crescita e io stimo molto quello che è stato messo in moto dal presidente del Consiglio. Abbiamo visto grandi sforzi per una struttura statale più efficiente, la riforma del Senato e altri progetti». E ancora: «I rapporti biltaerali tra Italia e Germania sono molto stretti».