Raggi come Boldrini: “I migranti? Una risorsa. Diamo le case ai rom” (VIDEO)

FacebookPrintCondividi

Si scrive Virginia Raggi si legge Laura Boldrini. A pochi giorni dalle amministrative la candidata sindaco del M5S svela il suo programma elettorale per Roma. E sui migranti e rom, le risposte sembrano un copia incolla dei discorsi della presidente della Camera. A Gerardo Greco, che nel corso del faccia a faccia ad Agorà, le chiede una presa di posizione sull’emergenza immigrazione ribadisce il concetto caro alla Boldrini dei “migranti che sono una risorsa”. Lo aveva già detto a La7, lo ribadisce nell’intervista a Raitre. L’emergenza immigrati? «Colpa della politica nazionale che esporta la guerra e di quelle economie basate sul commercio di armi», risponde la Raggi con un classico slogan da sinistra terzomondista e arcobaleno. Perché vengono da noi in Italia? Perché «noi abbiamo importato la guerra» da loro. La colpa «è dei paesi industrializzati che hanno sfruttato il terzo mondo». Cosa farà da sindaco di Roma?« Il Comune di Roma dovrà lavorare sull’accoglienza dei migranti con la distribuzione sul territorio». Che significa in parole chiare? Vanno alloggiati in case in appartamenti? «Significa cercare dei luoghi dentro la città e nella provincia dove accoglierli», eludendo la questione.

Raggi sui rom: «Vanno alloggiati in case e appartamenti»

Alla domanda: lei la vede questa emergenza sociale a Roma più che in altre città? La candida Virginia cincischia: «Questo non posso dirglielo». Poi manda una carezza ai centri di accoglienza come il Baobab. «Molti cittadini nell’assenza delle istituzioni si sono impegnati per accogliere queste persone. Il rapporto di inclusione non è valorizzato dalle istituzioni». Altra questione scottante: i campi rom. «Vanno superati», glissa la gemella della Boldrini. (Leggi l’intervista della presidente della Camera e cerca le differenze) E come lei ripete gli stessi slogan: «Che i campi rom vadano superati ce lo chiede l’Europa». La Lega parla di ruspa? «Io sono contraria, dico di no. I campi rom sono dei ghetti. Bisogna invece fare un serio censimento dei rom per far sì che trovino un’abitazione in affitto o da acquistare».  Il resto s0no slogan vuoti, tranne l’idea di una funivia per collegare Boccea a Battistini, paradossalmente la proposta più concreta del programma della candidata M5S. In perfetto stile sinistra boldriniana.

Raggi all’Ansa: «Ero un’elettrice di Rutelli e Veltroni»

Che l’ideologia sia quella postcomunista non è un mistero. Non è un caso che la Raggi, intervistata al Forum dell’Ansa abbia svelato: «In passato ho votato Veltroni e Rutelli». L’ultima mazzata per la candidata M5S, arriva dallo staff di Beppe Grillo. «Per motivi personali» il padre padrone del Movimento non sarà presente al comizio di chiusura della Raggi. Grillo sarà presente a un eventuale comizio «se la sua candidata andrà al ballottaggio». E quel “se”, con il passare del tempo, va sottolineato bene.