Quattordicenne tenta di rapire 3 bimbe al parco: smascherata da una mamma

Ragazzini pronti a rapire altri ragazzini: è successo a Genova, dove una quattordicenne tenta di rapire tre bimbe, aiutata da un complice che aspettava in auto. Tutto è accaduto in pieno giorno. Alla luce del sole, mentre le piccole stavano giocando in un parco nel centro di Genova, sotto gli occhi di adulti e di altri bambini, tutti ignari di quanto stava accadendo. I sequestratori, però, sono stati tempestivamente smascherati da uno dei genitori coinvolti che ha assisito incredulo alla scena.

Quattordicenne tenta di rapire 3 bimbe al parco

Un orrore senza fine. Un’inclinazione a delinquere che si palesa ormai sempre più in giovane età. La cronaca lo denuncia; gli studi di settore lo confermano; l’opninione pubblica ne ha consapevolezza e timore. Eppure, ad ogni nuovo, inaccettabile episodio, non può che diffondersi il panico, lo sgomento, l’insicurezza. Tutti sentimenti di paura riemersi prepotentemente a galla nel preciso istante in cui una ragazzina di circa 14 anni e un suo complice che attendeva in auto, hanno tentato di rapire le tre bambine che giocavano al parco dell’Acquasola, nel centro cittadino di Genova. Secondo quanto denunciato alla polizia dai genitori delle tre bimbe, al parco la ragazza avrebbe avvicinato le piccole mentre giocavano, e le avrebbe convinte a uscire dal recinto della struttura per poi cercare di caricarle in un’auto. Le bimbe, fortunatamente, sono state salvate da alcuni genitori che, notata la scena sospetta, hanno prontamente messo in fuga i due.

I sospetti di una mamma salvano le 3 bimbe

L’episodio è accaduto venerdì pomeriggio, quando in un parco cittadino arriva a turbare la quiete pomeridiana di genitori e bambini presenti un’adolescente dall’atteggiamento strano. Al quanto goffamente, infatti, la quattordicenne prima avvicina le bimbe, cominciando già a destare dubbi e timori di alcuni adulti, poi viene intercettata dalla mamma di una delle piccole che, insospettita da quanto stava macchinando la giovane, si è avvicinata dicendo: «Che cosa stai facendo, dove state andando?». La ragazza a quel punto, vistasi persa, è riuscita solo a rispondere: «Le bambine sono con me». La donna ha però replicato: «Ma cosa dici? Una di loro è mia figlia e le altre sono figlie di amici miei». Presa alla sprovvista la quattordicenne non ha potuto far altro che fuggire di gran corsa e, salita a bordo dell’auto dove la attendeva il complice, si è dileguata con lui. Sul posto sono intervenuti in un primo momento i vigili urbani, ma ora sull’episodio sta indagando la squadra mobile. I genitori della bambine coinvolte nel tentativo di sequestro hanno lanciato un appello su Facebook e Whatsapp in cui sottolineano l’accaduto e invitano a fare attenzione. L’appello è già stato raccolto da centinaia di genitori genovesi.