Pazzo di gelosia, albanese accoltella un rivale d’amore: arrestato a Piacenza

FacebookPrintCondividi

Un albanese di 23 anni è in stato di fermo con l’accusa di tentato omicidio aggravato. Sarebbe il responsabile del delitto avvenuto a Castel San Giovanni (Piacenza) dove un 21enne è stato accoltellato in mezzo alla strada e ora è gravissimo all’ospedale di Piacenza. Colpito più volte all’addome, è stato sottoposto a un intervento chirurgico all’intestino e si trova in prognosi riservata. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Piacenza, pare che all’origine del fatto di sangue vi siano motivi sentimentali e di gelosia per una donna.
I due giovani si conoscevano e ieri si sono incontrati, in un appartamento della zona del centro di Castello. La lite, intorno alle 20, si è spostata in strada, a due passi dalla caserma dei carabinieri. È qui che il 21enne è stato raggiunto da una serie di coltellate all’addome che lo hanno fatto cadere a terra in un lago di sangue. Poche ore dopo il 23enne si sarebbe presentato spontaneamente in caserma. I fatti erano accaduti domenica sera,  intorno alle 20 in via Amendola. La vittima è un ragazzo di 21 anni originario dell’Est Europa. Secondo una prima ricostruzione pare che il giovane si trovasse all’interno di un’abitazione poco distante dal teatro del fatto di sangue, insieme ad alcuni amici e connazionali.  L’aggressore avrebbe estratto un coltello e lo avrebbe conficcato nella pancia del rivale. Subito dopo il fendente l’aggressore sarebbe risalito in casa lasciando il ferito in un lago di sangue: ssottoposto a un’operazioni chirurgica d’urgenza, ora sarebbe fuori pericolo di vita.