Paura per Calderoli: sviene sotto al sole durante un comizio a Bergamo

FacebookPrintCondividi

Lieve malore per Roberto Calderoli, che ha dovuto interrompere il suo comizio in piazza a Bergamo, pare a causa del caldo. Il palco infatti era sotto il sole. Per soccorrerlo sono intervenuti alcuni medici presenti. Calderoli, dopo essere stato soccorso per il mancamento e portato dietro il palco, è stato visitato da personale del 118 e portato per un controllo in ospedale. Secondo i primi accertamenti potrebbe essersi tratto di un forte calo di pressione. «La prima botta per mandare a casa Renzi dobbiamo darla dalle elezioni amministrative». Così l’esponente leghista pochi minuti prima di interrompere il suo intervento per un lieve malore. «Renzi ha piazzato le elezioni durante un ponte, perché quando meno gente va a votare il Pd ha più probabilità di vincere – ha aggiunto – se sparare balle fosse reato, a Renzi andrebbe l’ergastolo».

Calderoli su Fb tranquillizza: “Colpa del caldo”

«La riforma costituzionale che riduceva il numero di consiglieri regionali, comunali e provinciali – ha proseguito l’esponente leghista – l’abbiamo fatta già noi nel 2006 e Renzi e il Pd avevano votato contro. Nel contempo adesso il gettito fiscale e il debito pubblico sono aumentati, quindi significa che le tasse sono aumentate. E che il taglio della spesa pubblica non è stato mai fatto. Con che coraggio uno che non ha mai fatto niente nella vita, se non la politica, dice che taglierà la casta? Oggi è venuto qui a Bergamo, ma non nei comuni dove si vota. Forse perché temono porti sfiga?». Poco dopo Calderoli ha lasciato il microfono ed è andato a sedersi per un malore dovuto ad un calo di pressione. Sulla sua bacheca Facebook, lo stesso Calderoli ha scritto più tardi un post tranquillizante: «Volevo rassicurare tutti, ho avuto solo un calo di pressione per il caldo ma ora sto bene e mi sono ripreso perfettamente. Grazie a tutti».