Parigi, blitz della polizia per stanare un sospetto terrorista barricato in casa

FacebookPrintCondividi

Paura al centro di Parigi a due passi dalla Bastiglia. Un blitz delle forze speciali della polizia francese ha portato all’arresto di una sospetto terrorista che si era barricato all’interno dell’appartamento dei genitori, al civico 33 del Boulevard Henri IV, a pochi metri da piazza della Bastiglia, da cui nel primo pomeriggio partirà il corteo dei sindacati contro la riforma del lavoro che sta incendiando Parigi.

Il blitz per stanare il sospetto terrorista

Schedato dopo un soggiorno in Siria, con la lettera  “S” dei sospetti individui radicalizzati pronti a colpire, il presunto terrorista doveva essere trasferito in un centro psichiatrico su richiesta del suo medico. Fonti di polizia riferiscono  che le forze dell’ordine sono intervenute su richiesta della famiglia e che l’individuo rifiuta il ricovero per problemi psichiatrici. Le stesse fonti parlano di un ragazzo “un po’ disturbato”, che si è barricato dentro casa con “una bomba lacrimogena e uno o due coltelli”. Tutti gli accessi al Boulevard Henri IV sono stati bloccati e i giornalisti già presenti sul posto per l’imminente avvio del corteo sindacale contro il governo Hollande  i sono improvvisamente spostati sotto all’edificio del blitz. Dagli attentati del 13 novembre la Francia vive in un continuo stato d’emergenza e ha rafforzato le misure anti-terrorismo nell’insieme del Paese. Ora le paure di possibili attentati riguardano, in particolare, i campionati europei di calcio che si terranno dal 10 giugno al 10 luglio.