«Obama va impiccato». Fa scandalo l’ex maggiordomo di Trump

FacebookPrintCondividi

Obama in pericolo per le minacce di morte dell’ ex fidatissimo maggiordomo di Donald Trump? Anthony Senecal, ottantaquattrenne, per 17 anni al servizio del candidato alla Casa Bianca, “conversando” su Facebook ha manifestato il desiderio di vedere fucilato il presidente Usa, considerato un nemico e un traditore. Un nuovo caso imbarazzante per il candidato tycoon newyorkese.

L’ ex maggiordomo di Trump: Obama va fucilato

A rendere pubblica la notizia è stato il magazine Mother Jones che ha avuto accesso ai messaggi privati di Senecal. In un post pubblicato mercoledì scorso, visibile unicamente ai suoi amici, Senecal scrive che «Obama averebbe dovuto essere preso dai nostri militari e fucilato come un agente nemico durante il suo primo mandato. Invece, è ancora al potere». Inoltre ha utilizzato all’indirizzo di Obama un termine denigratorio per indicare le persone di fede musulmana.L’interessato, da 30 anni nella proprietà di “re Trump” a Mar-a-Lago in Florida, un paradiso da 118 camere che potrebbe diventare la Casa Bianca invernale se vincerà alle elezioni, ha confermato la “dichiarazione di guerra” ad Obama. Già nell’aprile 2015 aveva sferrato un attacco pesante al presidente americano dicendo che «dovrebbe essere impiccato per tradimento.» «Il secret service americano è al corrente e aprirà  un’inchiesta sul caso», ha annunciato uno dei portavoce del servizio che si occupata della protezioni delle alte personalità degli Stati Uniti.

Le prese di distanza dello staff del candidato

Lo staff di Trump, va da sé, ha preso le distanze da Senecal dicendo al Mother Jones che l’ex maggiordomo non lavora più nella tenuta di  Mar-a-Lago da molti anniE lo stesso ex maggiordomo nega di essere pagato per essere “lo storico” della tenuta dove vive dalla fine degli anni ’50, guadagnerebbe, invece, organizzando visite “guidate” alla tenuta. Sarebbe dovuto andare in pensione nel 2009 ma  Trump, che evidentemente lo ritiene insostituibile, lo ha sollevato dai suoi incarichi  di maggiordomo lasciandolo in casa (una magione stile Mediterraneo costruita 90 anno fa da una ricca ereditiera) come “storico” di Mar-a-Lago.