Meloni: «Togliere la patria potestà ai rom che non mandano i figli a scuola»

FacebookPrintCondividi

«Roma ha speso 27 milioni di euro per la scolarizzazione dei rom, ma 9 bambini su 10 non hanno frequentato la scuola. Io ho una soluzione a costo zero: se non mandi tuo figlio a scuola ti tolgo la patria potestà. Vuoi vedere che funziona?». La leader di Fratelli d’Italia e candidato sindaco di Roma, Giorgia Meloni, parte all’attacco e come primo punto mette la questione dei nomadi.  Poi fa il quadro della situazione politica: «Io accolgo tutti, le mie porte sono aperte a tutti quelli che pensano di potermi dare una mano e che credono nella mia stessa idea», afferma Giorgia Meloni, prima di intervenire all’incontro alla Confartigianato Lazio. «Dopo un mese di campagna elettorale in cui parliamo soltanto di partiti, è il momento di cominciare a parlare di quello che dobbiamo fare per i romani».

«Dobbiamo lavorare sulla piccola e media impresa che produce servizi e prodotti di qualità. È un mondo che deve fare la differenza», aggiunge. «Pensiamo che Roma si rimetta in piedi con la buona volontà di tutti quelli che hanno qualcosa da dire e da dare. Siamo venuti a raccogliere le proposte della Confartigianato, come per esempio il marchio che riconosca i prodotti che vengono fatti a mano a Roma o la Cittadella dell’artigianato».