Meloni sfotte Raggi: «Ai confronti mandi direttamente Casaleggio jr»

«Non capisco perché non ci si riesca a confrontare, io ho anche detto a Virginia Raggi che sono disponibile in caso di confronto a farle tenere l’auricolare che la tiene collegata a Casaleggio jr così si può sentire più sicura, sennò ci manda direttamente Casaleggio jr e parliamo con lui così non utilizziamo intermediari». Così la candidata sindaco di Roma Giogia Meloni durante un’intervista a  Teleroma 56. «Credo che nelle scelte di Raggi  – incalza po Meloni in un’altra intervista, a Repubblica Tv – ci siano mancanze di rispetto nei confronti dei romani». La Meloni si riferisce al «contratto sottoscritto in cui la Raggi si impegna a far vistare i suoi provvedimenti più significativi a un direttorio che poi altro non è che Casaleggio junior». «Una persona – aggiunge la Meloni –  che nessuno ha visto e non è di Roma. Di fatto sarebbe lui il sindaco ma a questo punto potevano candidare direttamente Casaleggio junior». Meloni  aggiunge che «anche dire “mi dimetto se me lo chiede Grillo” è grave perché vuol dire avere dei padroni». «Raggi è scesa molto in questi giorni e ci sono profili di scarsa attendibilità nelle sue proposta, come la moneta complementare che lei non ha saputo spiegare. A me interessa ma non ho capito la sua proposta, lei non sa cosa sia». Meloni critica anche il sostegno di Forza Italia alla candidatura di Marchini «A oggi è una partita a tre, io, Giachetti e Raggi e a pensare che FI faccia il gioco di impedire all’unico candidato di centrodestra di vincere non è un’idea che ho solo io. Se questo sia frutto di accordo non lo so ma sembra che FI tenti di dare una mano a Renzi».