Meloni a Salvini: «La leadership del centrodestra? Si vedrà dopo»

«Salvini il nuovo leader del centrodestra? Io sono d’accordo con il fatto che i leader si scelgono dal basso non dall’alto. Poi questo tema non interessa a nessuno. Le leadership le vedremo dopo»  le elezioni. Così il candidato a sindaco Giorgia Meloni a Porta a Porta. Presentando nel pomeriggio il suo libro Secondo Matteo , Salvini aveva detto:  «Tocca a me l’onore e l’onere di guidare l’opposizione contro il Pd». Interpellata a margine della registrazione della puntata talk show condotto da Bruno Vespa, la Meloni ha anche detto che l’ipotesi di ballottaggio al femminile per le comunali di Roma tra lei e Virginia Raggi sarebbe «affascinante». E sarebbe così «per una campagna elettorale cominciata con una ridicola polemica sul fatto che una donna-mamma non possa fare il sindaco». Quanto all’ipotesi di giunta la Meloni ha affermato: «Vorrei presentare alcune figure simbolo della giunta prima delle elezioni. Se ci saranno più tecnici o politici? Persone capaci. Se ci sarà qualche esponente della Lega? Terremo conto anche dei risultati elettorali». Sul tema delle candidature nel centrodestra, la Meloni ha ribadito: «Non c’è possibilità al mondo che io mi ritiri. I miei avversari mettono in giro queste voci ed è una buona notizia. Vuol dire che mi temono». Per Meloni «Renzi rischia di non andare a ballottaggio e poi, altro che riforme, deve andare a casa».