Meloni su Raggi: “Lei fa comizi nei palazzi occupati, io li sgombero”

FacebookPrintCondividi

«La differenza tra me e Virginia Raggi? Lei partecipa a manifestazioni in stabili occupati, io li voglio sgomberare e darli ai cittadini». Così in un tweet la candidata sindaco di Roma Giorgia Meloni a proposito della partecipazione della candidata M5S all’assemblea dei Movimenti all’ex Cinema Palazzo. La leader di Fratelli d’Italia, a margine di un altro evento elettorale, ha aggiunto che «Raggi ha uno strano concetto di democrazia: partecipa solo a confronti organizzati da suoi sostenitori. La prima regola di un confronto è che si fa in territorio neutro». L’esponente grillina «mi accusa di non aver partecipato a un confronto che era talmente di suoi sostenitori che non mi hanno invitata. E poi, era in un palazzo occupato e io mi sentirei in imbarazzo perché li vorrei sgomberare. Per cui, quando vuole, dove vuole sarei entusiasta di confrontarmi con lei che mi chiede conto di tante cose e poi scappa dal confronto».

Meloni: “È un male quando gli elettori non trovano il loro partito sulla scheda “

Il candidato sindaco di Roma di Fratelli d’Italia ha poi parlato della esclusione della lista di Sinistra, che è un vero e proprio regalo al candidato del Pd, Roberto Giachetti. «Sarebbe cosa buona e giusta se  il ministro dell’Interno Angelino Alfano nel decreto sul voto lunedì desse anche la possibilità alle liste escluse per problemi formali di reintegrare la documentazione». Meloni ha aggiunto che «se l’esclusione di Fassina si potesse evitare sarebbe meglio perche penso che possa limitare la corsa al ballottaggio. Se anche ci fosse, come alcune cose lascerebbero ritenere, che ci sia stato un accordo tra Giachetti e Fassina sfugge che ormai la gente non vota ciò che i partiti indicano ma la credibilità di proposte e persone. In ogni caso, mi dispiace quando ci sono elettori che non trovano il proprio partito di riferimento per errori formali».