Meloni: «Il 2 giugno chiuderò la campagna elettorale a Tor Bella Monaca»

«Chiuderemo la campagna elettorale il 2 giugno in periferia a Tor Bella Monaca». Lo ha annunciato la candidata a sindaco di Roma Giorgia Meloni al Ilmessaggero.it che ha anche invitato gli elettori ad andare a votare. «Se non avete dieci minuti di tempo – ha detto – per guardare la differenza tra le storie e tra le persone in campo, e per prendervi la responsabilità di scegliere, poi non vi lamentate della qualità della classe politica perché non avete dato una mano affinché fosse migliore».

Meloni: la sfida di Roma è aprire gli eco-distretti

La Meloni poi ha parlato delle manifestazioni che paralizzano Roma. «Abbiamo il dovere di garantire a tutti il diritto di manifestare ma penso che quel diritto non debba nemmeno ledere il diritto delle persone di andare a lavorare: si potrebbe immaginare che gli orari delle manifestazioni non coincidano, come spesso accade, con gli orari di punta e questo vale anche per le cerimonie istituzionali come la deposizione di corone. Sono cose di buon senso che si possono fare per regolamentare il diritto a manifestare compatibilmente con il diritto dei romani». Durante l’intervista ha toccato anche il tema delle discariche: «La vera sfida di Roma è questa: aprire eco-distretti per trasformare i rifiuti differenziati per venderli. Non è detto che serva una discarica di servizio a Roma ma penso che se centri l’obiettivo della raccolta differenziata al 75% non hai bisogno di aprire discariche».

Meloni: la violenza politica è fuori dalla storia

Infine, ha parlato della violenza politica: «È fuori dalla storia e va condannata. È un peccato vedere crescere il clima di tensione, ma l’errore iniziale lo hanno fatto quelli che sono andati ad aggredire un banchetto di gente che stava semplicemente facendo la propria campagna elettorale». E ha aggiunto: «Questi dei centri sociali stanno rincorrendo anche me, fanno gestacci, lanciano insulti, è abbastanza ridicolo, è un’implicita ammissione di inferiorità». E in merito al rapporto con CasaPound che ha presentato un proprio candidato sindaco, Meloni ha spiegato di aver «preso altre strade da tempo».