Isis, a Parigi primo interrogatorio del terrorista Salah Abdeslam

Salah Abdeslam, il terrorista superstite degli attacchi del 13 novembre a Parigi,  sarà interrogato per la prima volta sugli attentati dai giudici antiterrorismo parigini. Secondo quanto scrive il sito del quotidiano francese Le Figaro Abdeslam è stato prelevato dalla sua cella nella prigione di Fleury-Merogis ed è giunto alle 7.15 del mattino al palazzo di giustizia scortato dalle forze dell’ordine e seguito da un elicottero. Il terrorista è stato estradato dal Belgio alla Francia circa un mese fa.

Abdeslam e le foto su Fb con la bandiera dell’Isis

Tre settimane prima degli attacchi di Parigi, Salah Abdeslam postò su Facebook una sua foto, assieme a una bandiera dell’Isis. Un’informazione che venne raccolta dall’Ocam, l’organismo dell’antiterrorismo belga, ma che purtroppo non provocò alcuna reazione da parte della Polizia o dell’intelligence. La notizia resa nota dal sito della tv pubblica, la Rtbf, qualche giorni fa ha mostrato l’ennesima grave falla della rete di protezione anti-terrorismo delle autorità di Bruxelles. L’emblema islamista – ha proseguito il reportage di Rtbf – venne pubblicato sul social network il 23 ottobre sulla pagina di Salah, aperta pochi mesi prima, il mese di giugno con un nome di guerra. Nei mesi precedenti Salah aveva affittato diverse macchine e si era recato all’estero, in Austria, in Grecia e in Ungheria. Tutti indizi sparsi che purtroppo nessuno prese in serio esame.