Ora i lupi fanno strage in Maremma: ovini sbranati negli allevamenti

Ancora assalti di lupi. Ancora in provincia di Grosseto. Tre gli episodi di uccisioni, negli ultimi due giorni, soprattutto nella zona sud della Maremma. Il primo è avvenuto nella valle di Marsiliana. I lupi hanno individuato e ucciso otto pecore ferendone nove nello stesso allevamento. Dopo l’attacco del branco di lupi sono perciò intervenuti i veterinari dell’Asl locale, i quali erano già in allerta per altri due assalti nelle campagne di Roccalbegna e Montemerano, dove sono state censite diverse altre perdite di ovini e caprini. Da qualche tempo si registrano attacchi di lupi e di altri predatori alle greggi della Maremma, una situazione che causa agli allevatori forti danni economici. E che lascia in allarme tutta la zona della Maremma che deve nuovamente fare i conti con la recrudescenza di un fenomeno che sembrava lontano nel tempo. Invece quel che gli anziani raccontavano ai nipotini pare si stia riproponendo. Del resto il lupo svolge una sua precipua funzione. Quando è scomparso o si è estinto, nessuna delle terre da lui frequentate si è più ripresa, andando verso un inesorabile declino. Ciò non significa che però non si debba intervenire in situazioni come quelle maremmane che evidenziano un gravissimo danno economico per gli allevoatori locali.