Furbetti del cartellino ancora in azione: arresti a Foggia (video)

FacebookPrintCondividi

Ancora un altro caso dei soliti furbetti del cartellino. Nell’ambito di una indagine finalizzata a contrastare il fenomeno dell’assenteismo i carabinieri del Comando provinciale di Foggia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di venti dipendenti, tra cui un dirigente, del Comune di Foggia. Dei venti arrestati, tredici sono sottoposti agli arresti domiciliari e sette alla misura interdittiva consistente nella sospensione dall’esercizio dei pubblici uffici, per il reato di truffa ai danni dello Stato.

Furbetti del cartellino filmati dai carabinieri

I carabinieri hanno filmato dipendenti che, a turno, marcavano i badge di colleghi assenti. Le misure sono state emesse dal gip del tribunale di Foggia su richiesta della procura che ha condiviso una specifica attività d’indagine svolta dai carabinieri nei primi mesi del 2015, finalizzata a contrastare il fenomeno dell’assenteismo presso gli uffici comunali di Foggia. In pratica ogni indagato garantiva, a turno, la presenza degli assenti marcando al loro posto i badge marcatempo, fino anche a una decina contemporaneamente.