Firenze, una voragine di 200 mt sul Lungarno: inghiottite decine di auto (VIDEO)

 

Una voragine di circa duecento metri per sette di larghezza si è aperta sul Lungarno Torrigiani, tra Ponte Vecchio e Ponte alle Grazie, in pieno centro di Firenze. Il cedimento è avvenuto attorno alle 6.30 ed ha coinvolto una ventina di auto che erano in sosta. I vigili del fuoco, che sono intervenuti, non hanno rilevato persone coinvolte. A provocare il cedimento è stato la rottura di un grosso tubo dell’acqua, secondo quanto spiegato dai vigili del fuoco. La voragine che si è quindi aperta nell’asfalto in lungarno Torrigiani, nel centro di Firenze, ha inghiottito diverse auto in sosta. La rottura del tubo, infatti, oltre a provocare il crollo, ha causato l’allagamento della voragine sommergendo in parte le vetture cadute all’interno. Nessuna persona è rimasta coinvolta nell’accaduto. Il Lungarno, ovviamente, è stato chiuso al traffico. Comunque sia dopo i rilievi dei Vigili sono due le rotture, la più grave delle quali ha interessato la ‘dorsale’ dell’acquedotto sulla riva sinistra dell’Arno, ovvero la conduttura principale per l’Oltrarno, provocando poi la voragine che ha squassato il lungarno Torrigiani. E’ quanto spiegato dai vigili urbani e dallo stesso sindaco Dario Nardella, che dalle 7 si è recato sul lungarno per verificare di persona la situazione. In conseguenza del primo guasto, verificatosi intorno alla mezzanotte e che avrebbe fatto saltare un tombino, il lungarno era stato anche chiuso, spiegano i vigili urbani, ed era stata avvisata Publiacqua, la società che gestisce l’acquedotto. Non viene escluso al momento che se Publiacqua ha poi chiuso l’afflusso dell’acqua per il primo guasto possa essersi verificato una “sovrappressione” su altre tubature, un “colpo d’ariete” viene chiamato, con conseguente rottura della tubazione principale.