Europei di calcio: allo stadio di Parigi le esercitazioni contro gli attentati

Vasta esercitazione antiterrorismo allo Stade de France di Saint-Denis, il grande stadio alle porte di Parigi, a dieci giorni dal fischio d’inizio dei campionati di calcio di Euro 2016. Alla simulazione, riferisce Bfm-Tv, hanno partecipato gendarmi, police nationale e un folto gruppo di figuranti. Nella Francia in stato d’emergenza dopo gli attentati del 13 novembre l’obiettivo è non farsi cogliere impreparati davanti al rischio di nuovi attacchi organizzati, lupi solitari o hooligan.

Euro 2016, esercitazione antiterrorismo allo stadio di Parigi

L’Euro 2016 si terrà dal 10 giugno al 10 luglio in dieci città di Francia. La sfida della sicurezza non riguarda solo gli stadi ma anche le cosiddette fan zone, vale a dire le grandi piazze con i maxi-schermi in cui milioni di appassionati potranno seguire gratis le partite. Un vero e proprio rompicapo per le autorità francesi che solleva inquietudini e interrogativi. Per il ministro dello Sport, Patrick Kanner, sono attesi nelle fan zone tra i 7 e gli 8 milioni di persone. La più simbolica è quella parigina dello Champ-de-Mars, proprio ai piedi della Tour Eiffel, capace di accogliere fino a 92.000 persone.