CasaPound, coro di sfida al concerto: «Dove sono gli antifascisti?»

FacebookPrintCondividi

«Dove sono gli antifascisti?». Questo il coro di sfida che si è alzato al concerto organizzato da Casapound a Colle Oppio, a Roma. A lanciare il coro dal palco è stato Gianluca Iannone, leader di Casapound e frontman del gruppo rock “Zetazeroalfa“. “Non avete paura a stare qui mentre in giro ci sono i lebbrosi, gli zombie?”, chiede ironicamente Iannone. “Ci siamo presi il Colosseo”: con queste parole Iannone ha poi chiuso l’esibizione del suo gruppo, gli “Zetazeroalfa”, a due passi proprio dall’Anfiteatro Flavio.

Il concerto organizzaro da CsaPound si era  aperto con l’esibizione del “Mai morti” di  “Tana delle tigri”, nel parco di Colle Oppio. Tra gli gruppi a salire sul palco “I Momerorian” dalla Francia “Siam pronti alla morte”: questa una delle scritte sulle t-shirt vendute sugli stand allestiti vicino al palco. È la prima volta che l’evento si tiene a  Colle Oppio, le prime sette edizioni si sono infatti tenute ad Area 19, ex stazione abbandonata occupata a lungo da Casapound ma sgomberata qualche mese fa.

“Nessuno può pensare di impedirci con la violenza di fare manifestazioni”: così aveva detto in mattinata  il candidato sindaco di Casapound, Simone Di Stefano, in piazza oggi a Roma per il corteo del movimento. “Oggi non parleremo di politica – ha sottolineato – parleremo di nazioni, popoli, confini. Qui c’è una piazza di uomini liberi, con i sorrisi e le bandiere che liberamente manifestano le proprie opinioni. Dall’altra c’è una piazza in cui c’è chi applaude a chi assalta un banchetto e manda in ospedale un disabile”.