Asta record: 17 milioni di dollari per l’Hitler in ginocchio di Cattelan

FacebookPrintCondividi

Asta record a New York.  La scultura dell’artista italiano Maurizio Cattelan che raffigura Adolf Hitler in ginocchio, immerso nella preghiera e con gli occhi lucidi è stata venduta per 17milioni e 189mila dollari. Sono bastati circa cinque minuti per stabilire il prezzo finale dell’opera, intitolata ‘Him’ (lui) e realizzata nel 2001 in cera e resina. Si pensava che la statua raffigurante il dittatore nazista raggiungesse un prezzo tra i 10 e i 15 milioni di dollari, ma l’opera ha invece battuto i pronostici.

L’opera è  provocatoria come gran parte della produzione di Cattelan: rappresenta un allestimento di Hitler in ginocchio che prega, con un corpo da bambino. La scultura viene mostrata al pubblico di spalle, per cui non si può riconoscere che il personaggio è Hitler, se non girandogli intorno.

Nel 2012, dieci anni dopo averla realizzata, Cattelan la collocò nel ghetto di Varsavia, suscitando non poche polemiche.