Arriva in Italia il cartoon anti-immigrati che strizza l’occhio a Donald Trump

FacebookPrintCondividi

Sbarca in Italia il cartoon più politicamente scorretto di sempre, che con un tono ironico strizza l’occhio alla politica anti-immigrazione di Donald Trump senza citarlo esplicitamente. Bordertown, la serie animata più attesa dell’anno, arriva in anteprima assoluta per il nostro Paese su Fox Animation (canale 127 di Sky), ogni mercoledì alle ore 22.50. È ambientato nell’immaginaria Mexifornia, alla frontiera tra Messico e Stati Uniti, dove un cannone a stelle e strisce “ri-spara” i clandestini al di là del confine.

Un cartoon politicamente scorretto

Il cartoon racconta le vicende di due famiglie che vivono nell’immaginaria Mexifornia, città del sud-ovest degli Stati Uniti, sul confine desertico tra Usa e Messico. I protagonisti sono Bud Buckwald, agente di frontiera diffidente nei confronti degli immigrati, e il vicino di casa Ernesto Gonzalez, un immigrato felice di vivere con la sua famiglia negli Stati Uniti. Ma una storia d’amore alla Romeo e Giulietta, un classico, sfida il confine e l’ira delle rispettive famiglie. Bud s’infuria quando scopre che la figlia Becky ha deciso di sposare J.C., il nipote di Ernesto appena rientrato a Mexifornia dopo gli studi.