La stoccata di Giorgia Meloni: «Le coop non devono finanziare i partiti»

FacebookPrintCondividi

«Faccio un appello a Matteo Renzi. Le cooperative non devono poter finanziare i partiti politici o le fondazioni». È il nuovo attacco sferrato da Giorgia Meloni su Facebook. «C’è qualcosa che non funziona se una cooperativa ha utili da investire per finanziare un partito, quando sappiamo le cooperative sociali non dovrebbero avere utili per fare una cosa del genere. Basterebbe fare una leggina…».

Giorgia Meloni: «Riorganizzeremo il sistema degli appalti»

Una stoccata durissima nei confronti del Pd e del premier. Poi la chiarezza sulla pulizia in politica: «Mi prendo l’impegno – afferma Giorgia Meloni – di riorganizzare il sistema degli appalti. A Roma ci sono una infinità di centri di spesa che bisogna unificare, bisogna lavorare quasi esclusivamente con le gare evitando il sistema delle somme urgenze e degli affidamenti diretti. Esiste un piano di prevenzione della corruzione, è importante condividere la scelta del responsabile di questo piano. Io non sono convinta che sia giusto che a nominare chi deve controllare sia il sindaco, preferirei una persona capace di controllare anche il sindaco. Motivo per il quale ho chiesto a Cantone di aiutarci ad individuare la figura che può meglio ricoprire il ruolo di responsabile del piano di prevenzione della corruzione di Roma». E ancora: «Ci siamo confrontati con Cantone anche sulla proposta che io ho semplificato con il titolo di “taglia sui corrotti”. Mi sono posta il problema di come aiutare coloro che vogliono denunciare un corrotto o chi chiede il pizzo o una tangente. Cantone ha detto che ci sono già esperimenti in questo senso e che questa idea può funzionare, e mi fa molto piacere. Noi parliamo di un fondo per risarcire o aiutare chi volesse denunciare un corrotto, chiaramente a sentenza di condanna passata in giudicato. Perché si deve impedire che una norma del genere possa essere utilizzato per “rovinare” qualcuno che fa antipatia, facendolo oggetto di falsità».

Favorevole agli stadi di Roma e Lazio

Un passaggio anche sullo sport. «Sono favorevole – conclude Giorgia Meloni – allo stadio della Roma e della Lazio. Credo sia giusto che le società abbiano un loro stadio, come accade nel nord Europa. Nello specifico sullo stadio della Roma pende un giudizio della Regione Lazio perché pare che il progetto sia stato immaginato su un terreno a rischio esondazione. Bisogna aspettare le valutazioni d’impatto, bisogna vedere il progetto ma io sono favorevole sul piano generale».