Spalletti sigla la pace con Totti. Ma per il Capitano c’è ancora la panchina

Spalletti e Totti. Dopo lo scazzo, il sereno. Almeno così i due stanno cercando di far credere ai tifosi. Si sono beccati prima negli spogliatoi di Bergamo, dopo il pareggio afferrato con l’Atalanta. E per questo si sono beccati poi il tapiro di Striscia la Notizia. L’ordine della società è stato di minimizzare. Subito. Un ordine che non si può discutere. Perchè altrimenti a Roma l’aria si sarebbe fatta irrespirabile. “Ci siamo chiariti, abbiamo parlato di quel che dovevamo parlare. E’ tutto a posto”: Luciano Spalletti parlando del caso Totti ha declassato la tensione. Diatribe da spogliatoio che li cominciano e li finiscono. “Questa situazione non ci distrarrà – ha aggiunto il tecnico – Quando ho detto quelle cose e’ perche’ non mi sembra giusto dire che la Roma e’ un solo giocatore, e quando dico questo mi riferisco anche a Keita che ritenete insostituibile”. Una mezza ammissione, ma nessun passo indietro. Le scelte sue sono confermate: “Probabilmente ho fatto giocare poco Totti, ma lo tengo in considerazione: e’ stato messo in condizione di usare la sua classe”. Testa rivolta lla prossima gara: domani all’Olimpico arriva il Toro di Ventura e per evitare il fiato sul collo dell’Inter di Mancini, la Roma deve vincere assolutamente. Anche per tenere viva la corsa sul Napoli per il secondo posto Champions. “La situazione con Totti non è motivo di distrazione. Da un punto di vista nostro è tutto a posto. Lavoriamo in funzione del Torino e non parliamo più di quello che è stato detto in questi due giorni” ha aggiunto Spalletti. “Già ieri, quando ci siamo rincontrati, abbiamo messo a fuoco un po’ tutto quello che era venuto fuori – aggiunge l’allenatore toscano alla vigilia della gara -. E’ chiaro poi che io devo intervenire su quelle che sono le regole, su quella che è la moderazione che devo usare per quanto riguarda i messaggi forti che vengono poi dati verso la squadra. Però è tutto a posto”. Spalletti, insomma, non ci pensa proprio a fare marcia indietro. Cosicchè il Capitano della Roma andrà di nuovo in panchina. E dopo la partita col Torino, si vedrà.