Selfie su Whatsapp con la compagna in crisi epilettica: sospese tre alunne

La mancanza di soccorso e poi anche la derisione. Non si sa cosa possa scattare nella testa di giovani quindicenni che decidono di farsi un  selfie con una compagna di scuola in piena crisi epilettica. Anziché aiutarla, la mettono al centro di uuna presa in giro colossale. Per questo tre studentesse quindicenni sono state sospese per tre giorni da un istituto professionale di Torino. Le ragazze hanno concertato bene queta “bravata”, visto che hanno scattato e poi inviato su Whatsapp a tutta la loro classe, fotografie in cui deridono la loro compagna. L’avevano accompagnata in bagno, ma non per soccorrerla. Le tre hanno anche infierito nella loro presa in giro. In una di queste fotografie, una di loro si è fatta un selfie mentre deride la ragazzina, che appare sullo sfondo in preda a una crisi, nei bagni della scuola. In un’altra immagine, anch’essa fatta circolare con i telefonini, la stessa compagna è protagonista di una vignetta in cui viene paragonata alla figlia di Fantozzi. Sul caso, ricostruito da Repubblica, non esiste al momento un’inchiesta giudiziaria. Le tre ragazze sospese sono state invitate dalla direzione dell’istituto scolastico a fare volontariato in un’associazione durante i tre giorni di sospensione.