Scontro tra due auto, tragedia per tre amici diciottenni: muoiono sul colpo

FacebookPrintCondividi

Una strage in strada, un paese in lutto. Mozzanica, Bassa Bergamasca, poco più di 4mila abitanti, piange la morte di Alessandro Surace, Alessio Manara e Daniele Colombelli. Tre amici, studenti, giovanissimi, tra 18 e i 19 anni, che hanno perso la vita nel terribile schianto a Caravaggio, in via Treviglio, lungo la ex statale 11, Padana Superiore, già in passato teatro di altri incidenti mortali.

Sotto choc le famiglie dei tre diciottenni

Erano partiti da pochi minuti dalle loro case di Mozzanica, in provincia di Bergamo, pensando di trascorrere una nottata di divertimento in un locale di Treviglio. Ma arrivati a Caravaggio, la loro Fiat Panda vecchio modello si è scontrata in modo molto violento, forse a causa dell’asfalto bagnato per la pioggia, contro una Volkswagen Passat che arrivava dalla direzione opposta. Un impatto, avvenuto poco prima dell’1 della notte sull’ex statale Padana superiore, che è costato la vita a tre giovani: Alessandro Surace, 18 anni, al volante dell’auto, e gli amici che viaggiavano sul sedile posteriore, il diciottenne Alessio Manara e il diciannovenne Daniele Colombelli. All’arrivo dei mezzi di soccorso, 118 e vigili del fuoco, loro due erano ancora vivi, anche se con ferite gravissime. Uno dei due è riuscito a uscire con le proprie gambe da quel che restava della Panda, ma è poi stramazzato al suolo, mentre l’amico ha tentato a sua volta di uscire dal finestrino, ma i soccorritori lo hanno invitato a desistere, perché l’avrebbero estratto loro per evitargli complicazioni più serie. Estratto, è invece morto poco dopo essere stato posto sulla barella. Il quarto amico che era con loro, seduto accanto al conducente, il diciannovenne Dimitry Krasnov, di origini bielorusse, è invece rimasto praticamente illeso. Portato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per un controllo, è stato dimesso in mattinata. Feriti lievi, ma sotto choc, i due occupanti della Passat, una coppia di trentenni di Romano di Lombardia. I carabinieri hanno acquisito le immagini delle telecamere della videosorveglianza comunale di Caravaggio: i video saranno utili per ricostruire la dinamica dello schianto. Sul corpo del conducente sarà comunque eseguita l’autopsia. Poco dopo lo schianto, sull’ex statale sono arrivati anche i genitori dei ragazzi. La mamma di Alessandro, che ha gridato straziata il suo nome, si è sentita male arrivata sul luogo dell’incidente ed è stata soccorsa dal 118, così come il papà di uno dei passeggeri, che è svenuto di fronte all’auto distrutta.