Salvini: Berlusconi saltella, noi teniamo duro sulle nostre battaglie

giovedì 28 aprile 18:40 - di Redazione

Durissima reazione della Lega per la scelta di Silvio Berlusconi di stoppare la corsa di Bertolaso per convergere su Alfio Marchini. Matteo Salvini non ha dubbi e giudica l’intera manovra come una marcia di avvicinamento di Forza Italia al progetto renziano del partito della nazione. Cruciale, in questo contesto, l’appello di Pierferdinando Casini per un asse popolare e riformista, con Matteo Renzi, capace di osteggiare i populismi rappresentati da M5S e dalla destra di ispirazione lepenista. Casini l’aveva definita l’ultima chiamata per i moderati. Una chiamata cui Silvio Berlusconi sembra aver risposto di sì. Di qui l’accusa di Salvini: ”Noi abbiamo le idee chiare e teniamo duro sulle nostre battaglie e la gente che incontro mi dice di tenere duro. Berlusconi saltella, è un problema suo…”: dice a radio Padania. ”Ma Bertolaso fino a stamani non era un genio assoluto capace di salvare Roma? – ha aggiunto Salvini – Ha finito di fare il fenomeno? Evidentemente il richiamo della foresta di Casini, Alfano, Verdini ha fatto effetto su una parte di Fi”. E sempre a proposito della scelta di Berlusconi su Roma, Salvini ha aggiunto ”se poi al gruppo si aggiungono, come sembra, Fini e Alemanno siamo a posto…non mi sembra che sia una formazione che in passato abbia trionfato”. ”Come presidente del Milan Berlusconi ci sta dando l’ennesima stagione imbarazzante – ha concluso il leader della Lega – quanto alle scelte in politica…non saprei dire. Chiedete a lui o alla Pascale”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *