Rudy Giuliani dà la scossa: «Voterò Trump, sono sicuro che vincerà»

Rudy Giuliani scenede in campo per sostenere Donald Trump. Un appoggio sperato, di quelli che contano parecchio e che sposteranno incisivamente l’ago della bilancia. L’ex sindaco di New York Rudy Giuliani – uno tra i più amati primi cittadini del recente passato della Grande Mela – ha annunciato il suo endorsement al candidato repubblicano Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca.

L’endorsement di Rudy Giuliani: «Sostengo Trump»

«Sostengo Trump, voterò per lui», ha detto al New York Post. A suo avviso, infatti, il tycoon otterrà oltre il 50% nelle primarie dello stato di New York e farà la parte del leone con 95 delegati di New York. Secondo quanto scritto dai media Usa nei mesi scorsi, Giuliani sarebbe tra i consiglieri del magnate e farebbe parte della sua cerchia più ristretta: un contributo importante, quelo che Giuliani potrà dare al miliardario americano, sia in termini di esperienza amministrativa e politica in senso lato, sia in termini di immagine e propaganda. L’atmosfera della campagna si scalda ulteriormente…

Alla conquista di New York

E per Trump continuano i bagni di folla. Migliaia di persone sono accorse a Long Island, nello Stato di New York, per il suo primo comizio dopo la momentanea battuta d’arresto nelle primarie in Wisconsin, in cui ha inaspettatamente prevalso il rivale Ted Cruz. Un intervento più che mai appassionato quello del tycoon al grido di «torneremo a vincere», in cui ha snocciolato uno ad uno i suoi cavalli di battaglia: dallo slogan «faremo l’America nuovamente grande», fino alla promessa di costruire un muro anti-immigrazione alla frontiera con il Messico. A precederlo sul palco anche la figlia Ivanka, diventata per la terza volta mamma pochi giorni fa. “Patria e famiglia”: queste le coordinate di riferimento dell’imprenditore Usa in prestito alla politica. Così Trump ha lanciato la sua offensiva alla conquista della Grande Mela, dove si voterà il prossimo 19 aprile.