Pensionata deruba un’altra anziana per giocare al videopoker: denunciata

Quanto accaduto nel Ferrarese nel pomeriggio domenicale potrebbe anche suscitare ilarità se non fosse per il dramma che la vicenda denuncia poi ad una più attenta lettura dei fatti. Tutto si svolge in una tabaccheria di Migliaro (Ferrara) dove una pensionata forse più disperata che scaltra ha pensato bene di derubare un’altra pensionata per potersi concedere l’ennesima partita al videopoker.

Pensionata diventa ladra per giocare al videopoker

Un scommessa che sul tavolo da gioco ha messo in palio ben oltre il bottino promesso dalla macchinetta infernale, e alimentato dall’illusoria speranza di poter vincere e strappare a quel tappeto verde virtuale il tesoretto in cassa. Una scommessa giocata al buio, proprio come in una mano di poker (o di videopoker che dir si voglia), in cui una donna anziana con problemi economici si è trasformata in un attimo in una ladra senza scrupoli che non ci ha pensato su due volte a mettere le mani nel portafoglio di un’altra donna pensionata, alla quale ha sottratto 65 euro dalla borsa senza porsi troppe domande e senza farsi troppi retropensieri: tutto pur di poter tornare quanto prima a giocare al videopoker.

La dinamica del furto e l’indagine dei carabinieri

La vittima aveva incautamente appoggiato la sua borsa sul bancone: non considerando la presenza dell’altra donna, evidentemente a pochi passi e pronta a infierire sulla distrazione e la buona fede della preda scelta all’ultimo istante. La quale, però, non ha impiegato molto a rendersi conto di quanto le fosse accaduto e a denunciare il tutto ai carabinieri di Migliarino, i quali sono intervenuti e, dopo gli accertamenti del caso, immediatamente arrivati alla pensionata succube del videopoker. La donna, allora, è stata tempestivamente denunciata per furto aggravato. Dopo lo scippo, allora, l’attempata mani di velluto si era provvidenzialmente allontanata dal luogo del reato, salvo però tornare poco dopo sui suoi passi per giocare alle macchinette. Ancora una volta, così, quell’insana passione per il poker digitale l’ha tradita: infatti i carabinieri, dopo la denuncia e i primi accertamenti e riscontri, hanno sorpreso la ladra pensionata proprio mentre era intenta a combinare un tris, ad incastrare una scala. Dalla visione dei filmati, poi, l’ultima conferma per i militari che, in conclusione, hanno potuto ricostruire l’intera dinamica dei fatti. Fatti paradossali almeno quanto drammatici.