Movida violenta a Roma per una “canna”: tre feriti e sei denunciati

La movida romana degenera ancora una volta in violenze: calci, pugni e pestaggi tra giovani nel quartiere Ostiense. Per sedare le violenze sono intervenuti diversi equipaggi di polizia. Sei i denunciati e tre i feriti per la rissa che ha coinvolto almeno dieci giovani. Fra i violenti bloccati dalle forze dell’ordine c’è anche una ragazza romana di 16 anni, anche lei indagata per il reato di rissa aggravata. Gli altri denunciati, tutti giovanissimi, sono un due russi, due egiziani e un ucraino.

Movida violenta: la rissa è scoppiata forse per una dose di droga

Come riporta Il Messaggero le violenze si sono verificate tra sabato e domenica notte a Roma in via Ostiense all’altezza di via del Gazometro. Molto probabilmente la rissa è scoppiata per l’acquisto di qualche dose di hashish. Ad allertare la polizia sono stati alcuni residenti. «Ho sentito delle grida – ha raccontato una una signora che abita in zona – poi i rumori di cocci di bottiglia e ancora delle grida. A quel punto ho chimato la polizia». Quando sono intervenute le volanti della polizia la rissa era ancora in corso. Alcuni ragazzi sono riusciti a fuggire, gli altri sono stati bloccati e denunciati. Gli investigatori hanno accertato che almeno quattro  dei giovani denunciati erano ubriachi  e due avevano fatto uso di droghe. Molto probabilmente la rissa è scoppiata per l’acquisto di qualche dose di hashish.