Sarà un primo maggio invernale: in arrivo pioggia e freddo

Confermate, purtroppo in negativo, le previsioni meteo per il week-end del primo maggio, ed in particolare per la giornata di domenica in cui sono previste piogge e acquazzoni soprattutto al Centrosud. Secondo Francesco Nucera, meteorologo, di 3bmeteo.com, «si prospetta un week-end del Primo Maggio turbolento per l’arrivo di una perturbazione dalla Scozia che avrà come obiettivo l’Italia». A determinare la persistenza del clima fresco, a tratti anche piovoso, è la mancanza «dell’anticiclone dal Mediterraneo che rimane ai margini di una vasta bassa pressione che coinvolge mezza Europa». Nel week-end la variabilità degli ultimi giorni, sottolineano da 3bmeteo.com, lascerà spazio ad una fase decisamente più instabile. «Una perturbazione nord-atlantica – aggiungono i meteorologi – irromperà nel Mediterraneo e darà vita ad una bassa pressione che attraverserà da nord a sud l’Italia».

Primo maggio al freddo: da martedì bel tempo

Sabato, in particolare, sarà una giornata nel complesso discreta sebbene si faranno largo le prime avvisaglie del peggioramento, in serata su Nord Ovest e Sardegna con qualche pioggia in estensione alle Tirreniche. Domenica, invece, arriverà la parte più attiva della perturbazione. «Avremo condizioni di tempo diffusamente instabile – continuano gli esperti del portale – con piogge ed acquazzoni qua e là, ma con fenomeni che tenderanno ad interessare soprattutto il Centro Sud dove potranno assumere anche carattere di rovescio o temporale». La tendenza sarà verso un miglioramento al Nord dalla sera a partire da Alpi e Prealpi. «Lunedì acquazzoni e qualche temporale – rilevano – si avranno al Sud e sul medio versante Adriatico; migliorerà il tempo invece al Nord e poi anche sulle Centrali tirreniche». Le temperature, per via della forte ventilazione da Nord, torneranno a scendere tanto che domenica saranno sotto le medie del periodo. Qualche spruzzata di neve sarà possibile sulle Alpi fin sotto i 1500m. «Da martedì la situazione andrà migliorando grazie ad un graduale avanzamento da ovest dell’alta pressione», concludono da 3bmeteo.