L’arcivescovo di Canterbury rivela: sono il figlio dell’ultimo segretario di Churchill

L’Arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, ha scoperto di essere il figlio dell’ultimo segretario personale di Winston Churchill. È lo stesso primate anglicano a dare la notizia: «Nell’ultimo mese ho scoperto che il mio padre biologico non è Gavin Welby ma Sir Anthony Montague Browne». A provarlo è un test eseguito con un campione del Dna dell’arcivescovo di Canterbury comparato con campioni di capelli di Browne, e ha dato un risultato del 99,97% di possibilità che siano padre e figlio.

L’arcivescovo: «Sono il figlio del segretario di Churchill»

La notizia ha sorpreso ma non sconvolto l’arcivescovo  perché – ha detto – «nella mia vita e nel nostro matrimonio io e Caroline abbiamo vissuto molto di peggio. La mia identità si fonda su chi sono in Cristo e non nella genetica». Il primate anglicano ha sempre creduto di essere figlio di Gavin Welby, un venditore di whisky a sua volta figlio di un immigrato ebreo, che era stato brevemente sposato a sua madre Jane, riferisce il Daily Telegraph. L’arcivescovo di Canterbury ha deciso di fare il test del Dna proprio dopo essere stato avvicinato da un giornalista del Daily Telegraph che gli ha mostrato i risultato di un’inchiesta in cui si ipotizzava che lui fosse figlio dell’ultimo segretario di Churchill, Sir Anthony Montague Browne. Sorpreso, il presule ha deciso di sottoporsi al test del Dna «per confutare la teoria»del  giornale britannico  scoprendo così di essere il figlio biologico di Sir Browne che servì Churchill a Downing Stree. La madre del presule, che nel frattempo si è risposata, ha confermato al figlio di aver avuto una relazione con Sir Browne poco prima del matrimonio con Gavin Welby, e che nessuno aveva mai sospettato della paternità di Justin.