La busta arancione scatena gli sfottò sul web: «Vado in pensione nell’Aldilà»

FacebookPrintCondividi

Una busta arancione che piegandosi compone la scritta “Mai” sotto la scritta: «In arrivo la busta dell’Inps che ti dirà quando andrai in pensione». Un florilegio di battute sui social accompagna la notizia dell’arrivo delle prime buste arancioni, quelle con le quali l’Inps fornisce ai primi 150mila italiani (scelti casualmente) il calcolo contributivo, la data del pensionamento e l’importo dell’assegno. Battute e giochi di parole che denunciano una certa “rassegnazione” come nel caso della pagina su facebook di “Prugna” che fornisce una serie di immagini assai tristi: «Capisci che è arrivata la busta arancione Inps quando il postino, invece di suonare due volte, fa direttamente la marcia funebre col campanello».

E c’è anche chi rilancia e tra i commenti scrive, con tanto di faccina triste: «La marcia funebre la fa quando arriva una cartella di Equitalia». Inquietante anche la domanda di certo Marcello: «Avete notato che la #BustaArancione #Inps ha lo stesso colore della scatola nera degli aerei?». E tra i tanti che offrono servizi (Caf, società finanziarie che offrono pensioni integrative, professionisti vari) ancora battute: «Mi è arrivata la busta arancione. Era vuota…» oppure, riprendendo una delle parole più trendy del momento «Mi è arrivata la bustarancione… dentro c’era scritto Ciaone». C’è chi chiama in causa addirittura il terrorismo: «L’Inps ci comunicherà quando andremo in pensione con una busta arancione …casualmente hanno scelto lo stesso colore delle divise di Guantanamo» e chi la vede davvero nera «bustarancione: si muore prima e si prende la pensione dopo».

Ci sono anche analisi economiche “complesse” come quella di Federico: «Penso che la busta arancione venga recapitata con la vera finalità di evitare che uno ci arrivi davvero alla pensione: in molti non reggeranno il colpo… l’Inps ormai ci prova in tutti i modi…». Oppure viene ripresa la battuta di Crozza: «Grazie Tito Boeri non importava, lo sapevo che dovevo morire prima di andare in pensione». Una sintesi finale: «La busta? era aranCiaone», riprendendo quello che aveva detto Ernesto Carbone del Pd sul probabile mancato quorum al referendum sulle trivelle che ha ispirato anche una vignetta: un uomo guarda sconfortato due operai che tolgono dagli uffici l’insegna dell’Inps e la sostituiscono appunto con un enorme “Ciaone”.