Indagato per molestie sessuali monsignor Antonazzo, vescovo di Cassino

Un altro scandalo nell’Abbazia di Cassino, dopo quello dell’abate che rubava i fondi per festini e viaggi all’estero. Molestie sessuali ai seminaristi: con questa accusa il vescovo della diocesi di Cassino-Sora, monsignor Gerardo Antonazzo, sarebbe indagato per presunte molestie sessuali a carico di 8 seminaristi. L’alto prelato, di origini salentine, avrebbe ricevuto nei giorni scorsi l’avviso di conclusione indagini.  ‘inchiesta era stata avviata nello scorso dicembre quando alla Procura di Casino era arrivata una lettera firmata da un giovane seminarista che raccontava delle presunte molestie che lui e altri 7 ragazzi, tutti maggiorenni, avrebbero subito parte del vescovo. Gli atti sono stati inviati alla Santa Sede, per il vaglio di eventuali provvedimenti da adottare nei confronti del vescovo Antonazzo. Monsignor Gerardo Antonazzo è nato a Supersano (Le) il 20 maggio 1956, ed è stato ordinato sacerdote a Supersano (Le) il 12 settembre 1981. Dopo l’ordinazione è stato dapprima educatore presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore in Roma dal 1981 al 1987, poi si è laureato in Sacra Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana in Roma, con specializzazione in Scienze Bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico in Roma. E’ stato Rettore del Seminario Vescovile di Ugento dal 1987 al 1995 e Direttore e Docente della Scuola diocesana di formazione teologico-pastorale, incarico conservato fino al 2013, quando viene nominato vescovo di Sora, Aquino, Pontecorvo, il 22 gennaio. Di oggi la notizia dello scandalo, che ha colto di sorpresa la sua comunità.