Fedez ci ricasca, nuova lite con il vicino di casa: questa volta è per…

Niente, è più forte di lui, proprio non ce la fa a stare tranquillo, educato, senza disturbare. Ecco dunque che a carico di Fedez arriva l’ ennesima segnalazione da parte del vicino di casa con il quale solo un paio di settimane fa aveva avuto uno scontro fisico a seguito di una lite. Sul posto è intervenuta la Polizia, nell’edificio di via Savona, dove già la scorsa settimana erano intervenuti i carabinieri per simili ragioni. «Venerdì mattina, all’alba, Fedez a detta del vicino, è rientrato in casa – come riferisce Blitz– “sgasando” con la sua auto e facendo rumore. Al momento non ci sono denunce. Lo scorso 12 marzo il rapper era stato trasportato in ospedale, a Milano, dopo aver litigato sempre con il vicino di casa a causa della musica ad alto volume che proveniva dal suo appartamento. Il cantante ha riportato una prognosi di 15 giorni per un trauma alla mandibola, mentre il vicino 10 giorni per un trauma facciale». «Attorno alle 6 di mattina, il 12 marzo, il vicino di 41 anni ha suonato – come ricostruisce Blitz -alla porta di Fedez per lamentarsi del volume della festa e in breve la discussione si è trasformata in lite. Fedez poi aveva detto: “Volevo rassicurare i fans, sto benissimo. E a tutti i detrattori che gioivano di questa aggressione sarà per la prossima volta. Mi ha appena chiamato mia nonna – ha spiegato – per dirmi che al telegiornale poco prima di dare una notizia sul Papa avrebbero asserito che io sarei tra l’ospedale e l’obitorio senza mandibola dopo una festa incredibile. Io sono veramente lusingato delle attenzioni dei media italiani, ma ovviamente l’esagerazione fa sempre molta più notizia”».