Extracomunitario (con precedenti di stupro) accoltella una squillo a Roma

Era  agli arresti domiciliari per violenza sessuale. Ma lui – un extracomunitario egiziano di 22 anni – ha agito lo stesso. Indisturbato. Prima ha tentato di violentare una prostituta e mentre lei tentava di divincolarsi e fuggire l’ha accoltellata. È successo nella zona del Casilino, a Roma, e l’aggressore (come riportato dal Messaggero) è stato arrestato dalla polizia.

 La violenza dell’extracomunitario sulla donna

Ecco i fatti. L’extracomunitario ha telefonato a una prostituta che reclamizzava la sua professione su un sito internet. Quando la donna si è presentata a casa sua, l’ha prima fatta entrare e poi, sotto la minaccia di un coltello, ha tentato di violentarla. Durante la colluttazione la donna ha tentato di difendersi ma ha avuto subito la peggio. L’extracomunitario è riuscito a spogliarla, a palpeggiarla, tentando di avere un rapporto completo. Approfittando di un attimo di distrazione la ragazza ha provato a raggiungere la porta, ma è stata raggiunta, picchiata e poi ferita con due coltellate, una alla mano e l’altra alla gamba. La donna è riuscita ad aprire la porta e, una volta in strada, ha chiesto aiuto a un passante. Sono intervenuti gli agenti che hanno ascoltato il racconto della donna, sono andati a casa dell’extracomunitario e lo hanno bloccato. L’uomo è stato identificato per M.G.A., ai domiciliari proprio per violenza sessuale. Soccorsa dal personale del 118, la prostituta è stata medicata in ospedale e ne avrà per molti giorni a causa delle profonde ferite riportate. L’uomo è stato accompagnato negli uffici del commissariato e arrestato con l’accusa di violenza sessuale e lesioni personali aggravate.