“Eccezionale Veramente”: il talent comico de La7 è già cult (VIDEO)

Vanta estimatori illustri (Adriano Celentano) e avversari feroci (i soliti noti della critica televisiva), ospiti fuori dal comune, pronti a mettersi in gioco quasi più dei concorrenti e giurati dalla battuta salace. È la formula di Eccezionale Veramente, già divenuta, dopo tre puntate su La7, una trasmissione “cult”. Diego Abatantuono come non mai, un po’ terruncello e un po’ attore chic, è uno dei giurati. Ed è davvero in ottima forma. Direttore d’orchestra è Gabrielle Cirilli che conduce il programma col piglio del “bravo presentatore”.  Tutto molto calibrato, un po’ popolare e un po’ chic. I concorrenti si sfidano a colpi di risate e di battute in questo nuovo talent show televisivo dedicato alla comicità. Un format in cui le performance degli artisti sono sottoposte alla valutazione di una giuria composta appunto da Abatantuono con Paolo Ruffini e con l’opinionista Selvaggia Lucarelli. Al programma, che è una produzione “Colorado Film”, partecipa ogni sera un ospite diverso, nel ruolo di quarto giurato, che oltre a valutare il talento comico, ha la facoltà di ripescare un concorrente escluso dalla gara.  del mondo dello spettacolo, della comicità, del cinema, dello sport e dell’impresa, come il premio Nobel Dario Fo, ma anche Renato Pozzetto, Massimo Boldi, Raul Cremona, Gabriele Salvatores, Oscar Farinetti, Gianni Rivera.

Eccezionale Veramente: al vincitore un contratto con la Colorado Film

Il vincitore, valutato sulla base non solo della verve comica ma anche delle qualità umane e caratteriali, otterrà un contratto con “Colorado Film” per il cinema e la tv del valore di 100mila euro. E se qualche giornale radical chic storce il naso ed etichetta il programma come una “festa di paese”, Celentano sul suo blog rivela di essere un grande fan del programma che definisce “Fantastico”. E mentre lo share della trasmissione cresce di puntata in puntata, il patron di Colorado, Maurizio Totti, in pieno stile Kamikazen, se la ride.