Dimissioni della Guidi: Mattarella firma il decreto. L’interim va a Renzi

Federica Guidi va a casa. Sergio Mattarella, ha firmato il decreto con il quale si accettano le dimissioni del ministro dello Sviluppo Economico, e si affida l’interim del dicastero a Matteo Renzi. Ora entro questa settimana sarà indicato il nome del nuovo ministro. Nel frattempo è stata decisa una sospensione di due o tre giorni per il ddl Concorrenza all’esame della commissione Industria del Senato. Il sottosegretario Antonio Gentile ha spiegato: «Aspettiamo due o tre giorni per un motivo di rispetto istituzionale in attesa che si definisca la situazione – ha detto – poi proseguiamo». Nel caso in cui non dovesse arrivare una soluzione nel breve periodo, ha aggiunto, «faremo una valutazione diversa».

Guidi sarà sentita dai pm

Guidi si è dimessa qualche giorno fa dopo la pubblicazione di una intercettazione telefonica con il suo compagno, indagato dalla procura di Potenza nell’ambito di una inchiesta sull’attività di estrazione di idrocarburi in Basilicata. Ora  sarà sentita giovedì pomeriggio, 7 aprile, come persona informata sui fatti, negli uffici della questura di Potenza  dai pm titolari dell’inchiesta sul petrolio.