D’Alema in tv: “Renzi mi cercava quando non era nessuno”

Volano stracci a sinistra: Massimo D’Alema, intervistato su La7, rivela che l’ex rottamatore cercava appoggi nella vecchia guardia: “Volle che presentassi il mio libro con lui. Poi ha iniziato a sentirsi forte e…”, dice D’Alema, riferendosi alla campagna elettorale per le Europee, durante le quali l’attuale premier “utilizzò” come momento centrale per la sua campagna elettorale, la presentazione del libro di D’Alema. Ma gli affondi contro Renzi sono stati tanti: «E’ un uomo che divide e lacera», è stato il commento più tenero… Secondo  D’Alema in ogni caso l’inchiesta sul petrolio “lascia un segno nel governo”. “Il Premier è intemperante, ed è pure simpatico ad alcuni per la sua intemperanza, ma il momento in cui ti mettono sotto inchiesta il ministro è quello meno adatto per dire quello che ha detto Renzi sulla magistratura”, sentenzia D’Alema. Ecco il video

D’Alema in tv: “Renzi mi cercava quando non era…