Clinica degli orrori a Milano: pazienti seviziati dagli infermieri (VIDEO)

 

 

I pestaggi nella clinica psichiatrica della Comasina, a Milano, avvenivano soprattutto di notte. «Descrivere le violenze sarebbe riduttivo, le immagini che abbiamo filmato con la telecamera nascosta restituiscono la brutalità gratuita che hanno subito gli anziani». Con queste parole Daniele Barberi, dirigente del commissariato Comasina ha commentato l’indagine che ha portato a un arresto a tre indagati (quattro infermieri peruviani che lavoravano nel centro psichiatrico). Schiaffi, pugni, minacce, percosse con il contenitore delle feci, colpi inferti con scope, offese di ogni tipo, sono solo una parte della lunga serie di vessazioni gratuite che i quattro operatori socio sanitari infliggevano ai degenti affetti da patologie psichiatriche, una decina di persone quasi totalmente costrette a letto per motivi di salute. Nei video ripresi si assiste a uno dei pestaggi finiti agli atti: l’operatore peruviano colpisce il paziente con le mani e con il “pappagallo” per i bisogni, infierisce sull’uomo anziano che tenta una timida reazione verbale a cui segue il rovescio del contenitore delle urine in faccia. E come questo sono decine gli episodi registrati. «Gli elementi che abbiano raccolto non dimostrano una associazione tra i quattro – ha continuato Barberi – ma dalle intercettazioni è emerso che anche le mogli degli indagati erano a conoscenza delle violenze».