Clan mafioso sgominato a Ostia. 10 membri della famiglia Spada in galera

Sgominato clan mafioso a Ostia. Coi carabinieri in azione all’alba. Il Comando provinciale dell’Arma di Roma ha infatti eseguito a Ostia un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 10 persone tutte appartenenti alla famiglia Spada. Famiglia accusata dalla procura di agire come un clan. Da cui discerne l’accusa di metodo mafioso. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso il Comando provinciale Carabinieri di Roma alla presenza del procuratore aggiunto della Dda di Roma, Michele Prestipino. Gli arresti sul litorale della capitale sono scattati all’alba al termine di una mirata e prolungata attività investigativa denominata “Sub Urbe“. Attività che ha passato al setaccio gli interessi della famiglia. La famiglia Spada è considerata a tutti gli effetti un clan mafioso. Clan che, assieme alle altre famiglie Fasciani e Triassi,  controlla gli affari illeciti sull’intero litorale romano. I 10 appartenenti alla famiglia Spada, arrestati all’alba dai carabinieri del Comando provinciale di Roma, sono ritenuti a vario titolo coinvolti in una gambizzazione e in varie estorsioni. Secondo quanto si è appreso, a tutti gli appartenenti al clan Spada oggetto di ordinanze restrittive viene contestata, dalla procura capitolina, l’aggravante di aver agito avvalendosi delle condizioni di cui all’art. 416 bis c.p. e con il metodo mafioso.