Casco, tacco e protesi alla gamba: campagna shock sulla sicurezza stradale

Casco e giacca da motociclista, hot pants, tacco 12 e una gamba con una protesi: è questa la nuova campagna shock “No Credit” conto gli incidenti motociclistici in Trentino Alto Adige e per la sicurezza stradale. Doris aveva 17 anni quando un incidente in moto cambiò per sempre la sua vita. Da allora la ragazza ha una gamba sola e ora ha deciso di dare il suo contributo alla sicurezza su due ruote prestandosi come testimonial della campagna di sensibilizzazione. “Dal giorno dell’incidente – racconta Doris – non posso più indossare i pantaloni corti e neppure tacchi. Mentre i miei amici andavano al mare o in discoteca, io lottavo per accettare ciò che era accaduto e la protesi: se il mio contributo a No Credit farà in modo che anche un solo incidente venga evitato, ne sarà valsa la pena”. Per la prima volta la campagna della Provincia di Bolzano, che da dieci anni punta su manifesti con immagini forti, che vengono affissi in tratti stradali particolarmente pericolosi, è stata allargata al Trentino.  «La sicurezza non può e non deve conoscere confini», ha spiegato l’assessore alla mobilità della Provincia di Trento, Mauro Gilmozzi in conferenza stampa, mentre l’assessore altoatesino Florian Mussner ha sottolineato che “il nostro obiettivo è quello di contribuire a fare in modo che i motociclisti, ma non solo, tengano un comportamente più prudente lungo le strade”.

 

Il manifesto che nel 2016 caratterizzerà la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza in moto No Creditno credit 1