Anche Bossi al funerale di Casaleggio. Fischi per la delegazione Pd

Al termine della cerimonia funebre per l’ultimo saluto a Gianroberto Casaleggio, tutti i presenti in piazza Santa Maria delle Grazie, cittadini ed esponenti politici del Movimento 5 Stelle, hanno accolto l’uscita del feretro con il grido “Onestà, onestà”.  Al centro della piazza insieme al feretro alcuni rappresentanti del Direttorio dei 5 Stelle, come Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio, si sono abbracciati. Lunghi applausi anche per Beppe Grillo. Fischi e insulti, invece, per la delegazione del Pd.

I grillini brindano per Casaleggio dopo la cerimonia

Al funerale ha partecipato anche il fondatore della Lega Nord, Umberto Bossi. «La ruota gira finché ha il perno e il perno dei 5 stelle é Grillo, poi stanno emergendo altri volti come quello di Di Battista». Così Bossi, ha risposto ai cronisti che gli hanno chiesto se il Movimento entrerà in crisi dopo la morte di Gianroberto Casaleggio. «Sarà difficile, ma formativo questo momento per loro, quindi andranno avanti. Se fosse capitato un anno fa sarebbe stato peggio – ha concluso Bossi – Casaleggio ha avuto l’intuizione che non si può far politica da soli». Dopo il funerale di Casaleggio diverse decine di esponenti e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle si sono ritrovati al bar Magenta per un brindisi in suo ricordo. Tra i pentastellati a esequie finite c’è stato uno scambio di messaggi e telefonate. «Lui avrebbe voluto così, ci aveva detto di fare un brindisi in suo onore», così si sono detti l’un l’altro. A piedi hanno quindi raggiunto lo storico locale all’incrocio tra via Carducci e corso Magenta e hanno brindato, chi con la birra chi con un calice di vino bianco, facendosi ancora reciprocamente coraggio e condoglianze per la morte del cofondatore del movimento.