Bertolaso apre a un ticket con Marchini: “Una coppia formidabile”

I segnali c’erano già stati, fino alla conferma che un abboccamento per una convergenza tra la lista Marchini e Forza Italia, sulla falsariga del recente accordo di Corrado Passera con Stefano Parisi, è in corso da alcuni giorni. “Non c’è un accordo con Marchini ma magari ci sarà nei prossimi giorni. Un binomio Bertolaso-Marchini sarebbe formidabile: Bertolaso sindaco e Marchini presidente del Consiglio Comunale”, ha detto il candidato sindaco di Roma Guido Bertolaso aggiungendo che “Marchini è più simile alla mia storia, alla mia descrizione di competenza e indipendenza e potrebbe benissimo venire con noi”. Una piccola svolta, nell’ambito del già complesso quadro di alleanze del centrodestra. “Mi dicono che secondo i sondaggi sarei tra il 16 e il 18%”, ha aggiunto Bertolaso a “In Mezz’ora”, aggiungendo che con Giorgia Meloni “se non siamo avanti sicuramente siamo pari”. “Io sono ottimista, sono abituato a vincere. Non mi sono candidato per partecipare ma perchè abbiamo davanti il dramma di questa città”, ha aggiunto. Bertolaso ha anche detto di essere “riuscito a far cambiare idea a mia moglie e alle mie figlie: dopo aver letto il mio programma mia moglie mi ha detto che voterà per me”. Nelle scorse settimane il candidato aveva detto che la moglie avrebbe votato per Roberto Giachetti. E Marchini? A quanto pare non sembra disponibile a fare il “secondo” di Bertolaso: “Guido conferma che il vecchio centrodestra non esiste più e che l’unica alternativa credibile a Roma è la Lista Marchini”, scrive su Twitteri, rispondendo alle parole dell’ex capo della Protezione Civile che oggi ha parlato di un “possibile accordo” con Marchini in vista delle amministrative del 5 giugno.