Aumentati i migranti in Lombardia. Anche quelli irregolari: il rapporto

Rispetto all’anno scorso i migranti in Lombardia sono aumentati del 2%, secondo il rapporto dell’Osservatorio regionale per l’integrazione e la multietnicità (Orim): al 1° luglio 2015 la stima è di un milione e 321mila stranieri, con 26mila presenze in più. In lieve aumento (circa 3.000 in più) anche la stima dei migranti irregolari: sono 95 mila gli stranieri presenti in Lombardia senza un valido titolo di soggiorno e rappresentano il 7,2% del totale. Il rapporto dell’Orim «L’immigrazione straniera in Lombardia – 2015» è curato dalla società di ricerche regionale Eupolis ed è stato presentato a Palazzo Pirelli. L’area lombarda a maggiore densità di immigrati è il capoluogo, Milano, con 21 migranti ogni 100 abitanti contro la media regionale di 13 ogni 100. Gli immigrati in Lombardia sono principalmente est-europei, (476mila, ottomila in più rispetto all’anno precedente), asiatici (329mila, 12mila in più), nordafricani (240mila, 2mila in più) e latinoamericani (168mila). Romania (193mila persone), Marocco (123mila) e Albania (122mila) sono le tre nazioni da cui provengono più migranti, secondo i dati dell’Orim.